giovedì 21 gennaio 2010

Beauty Vintage (3): le tisane

Enciclopedia della donna, pagina 93 del primo volume:

Le tisane

"Una buona tazza di camomilla la più antica e casalinga delle tisane domestiche, che conserva intatto il profumo e la semplicità delle buone cose dei tempi andati", così recita la didascalia dell'illustrazione, che io trovo deliziosa.
Ma leggiamo oltre. Innnanzitutto viene precisato che il nome generico tisana racchiude tre diverse preparazioni: l'infusione (si ottiene mettendo nella teiera gli ingredienti secchi richiesti e versandovi sopra l'acqua bollente, lasciando coperto per il tempo necessario); il decotto (si ottiene ponendo gli ingredienti in acqua fredda e portando a ebollizione per alemno venti minuti); la macerazione (si ottiene lasciando in acqua bollita radici e scorze adatte e poi riscaldando).

Il consiglio pratico:
-utilizzare teiera di ceramica, recipiente in acciaio per la cottura e cucchiaio di legno o d'argento

Avvertenze:
-approntare le tisane al momento
-gettare i residui
-aromatizzare con scorze d'arancia o limone, o con bevande alcoliche (rhum, cognac)
-prenderle preferibilmente senza zucchero, poco prima di dormire

Alcune ricette:
-fiori di camomilla per un effetto rilassante e stimolante della digestione
-foglioline di menta per una tisana profumatissima con effetto rilassante dello stomaco.

7 commenti:

  1. io adotro le tisane e questi consigli sono sempre attuali ;)

    RispondiElimina
  2. @ è incredibile quanto questa enciclopedia in certi tratti sia ancora validissima, anche più moderna di certi consigli su creme tutta chimica

    RispondiElimina
  3. Sono venuta a farti visita...
    Mi piacciono e mi interessano molto gli argomenti che tratti in questo tuo spazio. Verrò a farti visita spesso... :)
    A presto e buona serata!

    RispondiElimina
  4. @ carolina: grazie e benvenuta!

    RispondiElimina
  5. Buona settimana Palmy! Io adopero le tisane da una vita. In casa se ne fatto sempre buon uso. Una per ogni occasione, o per ogni problemino di salute. Anche quando avevo i figli neonati, offrivo loro il pomeriggio e la sera delle tisane digestive e rilassanti. Adoro quella alla liquirizia e finocchio, o ai frutti di bosco, alla frangula...Ma spesso le faccio preparare dalla dottoressa della Farmacia, a seconda dei miei gusti.
    Salutoni
    Lilly

    RispondiElimina
  6. Ah dimenticavo, non so se hai mai fatto da te la tisana che noi chiamiamo 'canarino'. si procede faccendo bollire l'acqua con scorza di limone e una foglia di alloro. Va benissimo per la digestione.
    Riciao
    Lilly

    RispondiElimina
  7. @ lily: anche da noi si chiama canarino e certo che l'ho provata!

    RispondiElimina

Suggerisci pure!