lunedì 15 marzo 2010

Elogio della lentezza



Sempre più spesso ultimamente mi ritrovo a pensare che è bello rallentare, godere dei momenti senza pensare al prossimo appuntamento o alla prossima tappa. Qui e ora. Oggi celebro quindi la Giornata della Lentezza. La segnalazione l'ho trovata qui. Nella pagina web di Vivere con lentezza si chiede di festeggiare questo valore con un gesto, con un'iniziativa... anche tornare presto dal lavoro va bene. Dal sito riporto qualche spunto di ispirazione...

I 14 comandalenti, per trovare la velocità giusta nella vita

1) Svegliarsi 5 minuti prima del solito per farsi la barba, truccarsi o far colazione senza fretta e con un pizzico di allegria.
2) Se siamo in coda nel traffico o alla cassa di un supermercato, evitiamo di arrabbiarci e usiamo questo tempo per programmare mentalmente la serata o per scambiare due chiacchiere con il vicino di carrello.
3) Se entrate in un bar per un caffè: ricordatevi di salutare il barista, gustarvi il caffè e risalutare barista e cassiera al momento dell'uscita (questa regola vale per tutti i negozi, in ufficio e anche in
ascensore)
4) Scrivere sms senza simboli o abbreviazioni, magari iniziando con caro o cara...
5) Quando è possibile, evitiamo di fare due cose contemporaneamente come telefonare e scrivere al computer...se no si rischia di diventare scortesi, imprecisi e approssimativi.
6) Evitiamo di iscrivere noi o i nostri figli ad una scuola o una palestra dall'altra parte della città
7) Non riempire l'agenda della nostra giornata di appuntamenti, anche se piacevoli, impariamo a dire qualche no e ad avere dei momenti di vuoto.
8) Non correte per forza a fare la spesa, senz'altro la vostra dispensa vi consentirà di cucinare una buona cenetta dal primo al dolce.
9) Anche se potrebbe costare un po' di più, ogni tanto concediamoci una visitina al negozio sottocasa, risparmieremo in tempo e saremo meno stressati.
10) Facciamo una camminata, soli o in compagnia, invece di incolonnarci in auto per raggiungere la solita trattoria fuori porta.
11) La sera leggete i giornali e non continuate a fare zapping davanti alla tv.
12) Evitate qualche viaggio nei week-end o durante i lunghi ponti, ma gustatevi la vostra città, qualunque essa sia.
13) Se avete 15 giorni di ferie, dedicatene 10 alle vacanze e utilizzate i rimanenti come decompressione pre o post vacanza.
14) Smettiamo di continuare a ripetere:"non ho tempo". Il continuare a farlo non ci farà certo sembrare più importanti.

... e i 7 comandalenti in cucina

1) Il cibo è la tua prima medicina: insegna Ippocrate... crediamoci!

2) La poesia del cibo inizia quando facciamo la spesa: scegliamo prodotti di stagione e di qualità. Se vogliamo risparmiare diminuiamo la quantità: che è anche un'ottima scelta per controllare colesterolo e peso.

3) E' scientificamente provato che l'acqua non bolle prima se continuiamo a osservarla: quindi senza fretta appassioniamoci alla preparazione della nostra cenetta e apparecchiamo con cura la tavola, un fiore?

4) Utilizziamo tutti i nostri sensi per godere dei singoli ingredienti: la vista, il tatto, l'olfatto, il gusto ... anche l'udito (i rumori della cucina fanno tanto casa e calore!).

5) Gustiamo ogni forchettata e ogni piccolo sorso di quel vino che, anche se da incompetenti, avremo scelto con amore e cura.

6) Evitiamo il "due in uno"! Se mangiamo non telefoniamo, se telefoniamo non mangiamo.

7)Non precipitiamoci ... il cinema, la lavastoviglie, l'ultimo ritocco al computer, ecc. aspettano

6 commenti:

  1. Ciao. Ho appena scoperto il tuo blog e l'ho inserito nella mia lista dei preferiti e sono diventata tua sostenitrice. Perché? Perché trovo che il tuo blog sia molto interessante, con tanto da leggere, spunti per riflettere (come con quest'ultimo post) e belle immagini. Vorresti trasferirti in Provenza? Le foto che pubblichi mi fanno pensare anche ai piccoli villaggi in Scozia, paese che amo molto e credo che ci accomuni la voglia di una vita semplice, naturale, a dimensione umana. Sono contenta di averti "incontrata" e ti verrò a trovare spesso. Buona giornata, Clara.

    RispondiElimina
  2. @ Clara: grazie cara delle tue parole... non perdiamoci di vista allora ;-)

    RispondiElimina
  3. Condivido pienamente! Alcuni punti li ho messi in pratica, per altri ci vorrà ancora un po' di allenamento, ma... viva la calma, la lentezza, il piacere di godere un po' di più del proprio tempo.

    Un caro saluto anche da qui!

    RispondiElimina
  4. Ciao, sono Taced di handmadecreativity, capitata per caso sul tuo blog.
    Bello questo post, spero tu non ti offenda se lo linkerò sul mio blog tra i prossimi post...
    Ciao, Taced

    RispondiElimina
  5. @ Taced: il post non è merito mio, come hai letto l'ho riportato dal sito ufficiale della manifestazione... comunque grazie e benvenuta!

    RispondiElimina
  6. Ciao, ho pubblicato il post con il link al tuo... ecco l'indirizzo:
    http://handmadecreativity.blogspot.com/2010/12/elogio-alla-lentezza.html

    Ciao, Taced

    RispondiElimina

Suggerisci pure!